Salta al contenuto principale

Praia a Mare, parroco imbavagliato e legato in sacrestia

Sorpreso in chiesa dopo la celebrazione della messa

 

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La chiesa di San Paolo a Praia a Mare
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

PRAIA A MARE – Sono stati certamente attimi di paura. Probabilmente avevano intenzione di portare a termine un furto. O forse si è trattato di una tentata rapina. Almeno due persone, hanno legato e imbavagliato il parroco della Chiesa San Paolo di Praia a Mare e poi lo hanno chiuso in uno sgabuzzino nella sagrestia della chiesa. Il fatto è accaduto nella tarda serata di sabato. Da quanto si è appreso, il parroco don Umberto Praino, avrebbe celebrato la Santa Messa del pomeriggio. Poi, sarebbero intervenuti i due malviventi che forse avevano intenzione di intrufolarsi nella chiesa per compiere un furto. E' questa l'ipotesi formulata dai militari. Il parroco, nella serata, non ha fatto ritorno nella propria abitazione.

È stato il fratello di don Umberto Praino a preoccuparsi. Ha fatto una serie di telefonate al cellulare del parroco, ma senza ottenere risposta. Anche una chiamata a don Mario Avenà, collega di don Umberto Praino, per sapere se fossero insieme a cena o impegnati in qualche attività religiosa. Nulla di tutto questo. A quel punto, la decisione di andare a vedere in chiesa. Intorno alle 21.30, nella struttura religiosa, che sorge nella zona industriale di Praia a Mare, la scoperta. Nello sgabuzzino della sagrestia c'era il parroco don Umberto Praino, imbavagliato e legato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?