Salta al contenuto principale

Sequestrata una sala scommesse abusiva in provincia di Reggio Calabria: era priva delle autorizzazioni necessarie

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

REGGIO CALABRIA - Agenti della Guardia di Finanza di Gioia Tauro hanno eseguito un controllo ad una sala giochi di Rizziconi, in provincia di Reggio Calabria, formalmente dichiarata come Posto Telefonico Pubblico ed Internet Point, dove però  si svolgeva, di fatto, la raccolta di scommesse sportive via telematica, avvalendosi delle numerose postazioni istallate, nonché quella di sala giochi, attraverso 4 apparecchi collegati alla rete.

Tali attività, così come è stato accertato dai Finanzieri, venivano esercitate senza alcuna licenza di Pubblica Sicurezza, motivo per cui si è proceduto al sequestro dei locali e di tutta l’attrezzatura che si trovava al loro interno (personal computer, monitor, stampanti, modem, televisori, ed altro).

Il titolare dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria di Palmi di esercizio abusivo di attività di gioco e di scommesse.

«Si tratta dell’ennesima operazione svolta della Guardia di Finanza nel contrasto all’esercizio abusivo del gioco e delle scommesse - è scritto in in comunicato della Guardia di Finanza - tali servizi sono finalizzati non solo a reprimere forme di evasione fiscale, ma anche a tutelare le fasce più deboli dei cittadini, quali i minori e quei soggetti affetti da forme morbose di attaccamento al gioco d’azzardo denominate “ludopatia”».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?