Salta al contenuto principale

Scandalo Cara a Isola Capo Rizzuto, ex governatore Misericordia in aula: «Sono vittima dei clan crotonesi»

Calabria
Chiudi

Leonardo Sacco

Apri
Nella foto: 
Leonardo Sacco, ex governatore della Misericordia di Isola Capo Rizzuto
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

CATANZARO - È comparso oggi davanti ai giudici del Tribunale della Libertà di Catanzaro Leonardo Sacco l'ex governatore della Misericordia arrestato dalla Dda di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta Jonny sulla gestione del centro d’accoglienza Cara di Isola Capo Rizzuto.

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE SULL'OPERAZIONE JONNY
NEL FASCICOLO AD AGGIORNAMENTO DINAMICO

Sacco, assistito dall’avvocato Giancarlo Pittelli, ha chiesto e ottenuto di rilasciare in aula spontanee dichiarazioni.

Un intervento breve in cui l’ex governatore della Misericordia di Isola Capo Rizzuto ha sostenuto di essere estraneo ai fatti che gli vengono contestati affermando al contrario di essere vittima dei clan crotonesi.

La Procura di Catanzaro, rappresentata dal procuratore aggiunto Vincenzo Luberto e dal sostituto Domenico Guarascio, ha portato all’attenzione dei giudici nuovi elementi a carico di Sacco tra cui alcune intercettazioni.

I giudici si sono riservati la decisione sulla richiesta di scarcerazione avanzata dalla difesa di Sacco.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?