Salta al contenuto principale

Nuovo colpo ai beni della 'ndrangheta di Lamezia

Confisca per un esponente della cosca Giampà

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Un sequestro della guardia di finanza
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

LAMEZIA TERME (CATANZARO) - Beni per un valore di oltre 750 mila euro sono stati confiscati dalla Guardia di finanza a Franco Trovato, ritenuto vicino alla cosca di 'ndrangheta dei Giampà di Lamezia Terme.

Il provvedimento è stato emesso dalla seconda sezione penale del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Dda del capoluogo. Trovato è stato condannato in primo grado per concorso esterno e per omicidio e, in via definitiva, per reati in materia di stupefacenti e violazione della legge sulle armi. Inoltre è stato condannato in primo grado a dodici anni per associazione mafiosa e associazione finalizzata alla commissione di truffe assicurative.

Le indagini patrimoniali dei finanzieri del Gico hanno evidenziato una netta sproporzione tra i beni risultati nella effettiva disponibilità di Trovato e il suo tenore di vita, rispetto ai redditi leciti dichiarati. I beni sottoposto a confisca comprendono dieci fabbricati, cinque terreni, quote societarie, una ditta individuale e diversi rapporti bancari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?