Salta al contenuto principale

Cane trovato morto a Lamezia Terme, i primi esami sembrerebbero escludere l'ipotesi impiccagione

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il cane ritrovato impiccato
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

LAMEZIA TERME (CATANZARO) - Era un cucciolo meticcio di quattro mesi, privo di microchip e quindi molto probabilmente randagio, il cane trovato ieri impiccato alla staccionata di un muretto nella frazione San Pietro Lametino di Lamezia Terme.

Dai primi accertamenti sulla carcassa dell’animale, avviati dalla Polizia locale con il coordinamento della Procura della Repubblica di Lamezia Terme e finalizzati alla ricostruzione dei fatti, sembrerebbe scongiurata l’ipotesi che a causare la morte sia stata l’impiccagione. Il cucciolo, presumibilmente, quando è stato legato per il collo e poi appeso al muretto era già morto.

L'ipotesi avanzata dopo un esame svolto in loco con l’ausilio di esperti veterinari dovrà essere confermata da specifici esami richiesti all’Istituto Zooprofilattico competente.

Allo stato, fanno sapere gli investigatori, non si sta trascurando alcuna attività necessaria o utile al fine di individuare l’autore o gli autori del gesto. Un appello è stato lanciato al senso civico dei cittadini che avessero qualcosa da riferire in merito ai fatti pregandoli di rivolgersi, anche in forma anonima, alla Polizia locale o le altre forze dell’ordine».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?