Salta al contenuto principale

Controlli dei carabinieri in bar e centri scommesse 

Maxi sanzione per un'attività abusiva nel Catanzarese

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Una sala scommesse
Tempo di lettura: 
0 minuti 32 secondi

AMARONI (CATANZARO) - Controlli serrati nei confronti di bar, sale gioco e sale scommesse in provincia di Catanzaro. I Carabinieri della Compagnia di Girifalco, coadiuvati da personale dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli di Catanzaro, hanno effettuato controlli in cinque centri scommesse nei comuni di Curinga ed Amaroni.

In un bar di Amaroni è stato constatato che veniva svolta l’attività di scommessa con vincite in denaro, gestita tramite apparecchiature informatiche non collegate alla rete statale di raccolta dei dati relativi al gioco.

A carico del titolare è stata così elevata una sanzione amministrativa di 20.000 euro, con il contestuale sequestro amministrativo del complesso del materiale informatico utile alla trattazione delle scommesse.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?