Salta al contenuto principale

Perseguita l'ex compagna, arrestato a Melicucco

Prese a calci l'auto su cui viaggiavano la donna e i figli

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Marian Iulian Stefanel
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

MELICUCCO (REGGIO CALABRIA) - Domenica sera i Carabinieri della Stazione di Melicucco assieme ai colleghi del nucleo radiomobile di Gioia Tauro, hanno arrestato in flagranza di reato, Marian Iulian Stefanel, rumeno 29enne, ritenuto responsabile di atti persecutori ai danni dell’ex convivente, sua connazionale di 37 anni.

In particolare, secondo l'accusa l’uomo, da tempo separato dalla compagna, dopo averla incontrata e seguita in auto per diversi chilometri, giunto all’altezza di via Gramsci a Melicucco, nelle immediate vicinanze della locale Caserma dei Carabinieri, «riusciva - spiegano i militari - a farle interrompere la marcia e a colpire con ripetuti calci e pugni il veicolo su cui la donna viaggiava assieme ai due figli minori, proferendo nei suoi confronti minacce di morte. La donna, però, approfittando del momentaneo allontanamento dell’aggressore, riusciva a trovare rifugio all’interno della Stazione Carabinieri consentendo ai militari di rintracciare l’uomo e trarlo in arresto».

L'uomo, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto in camera di sicurezza disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Palmi che ha convalidato l’arresto disponendo l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?