Salta al contenuto principale

Ferragosto intenso di controlli e denunce nel Lametino

I Carabinieri scoprono una piantagione di marijuana

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La cannabis scoperta dai carabinieri
Tempo di lettura: 
2 minuti 27 secondi

SOVERIA MANNELLI (CATANZARO) - I Carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli hanno effettuato controlli straordinari di sicurezza con servizi mirati di controllo del territorio registrando una intensa attività di controllo in occasione del Ferragosto.

L'attività ha portato alla denuncia a piede libero a Carlopoli di due giovani incensurati per ricettazione in concorso. I due dopo essere stati fermati a bordo di un Quad sprovvisto di targa non sono riusciti a dimostrare la provenienza del motoveicolo che è stato, quindi, posto sotto sequestro penale. Al conducente è stata comminata una sanzione pari a 5.000 euro poiché sorpreso senza patente di guida. Sempre a Carlopoli è stato segnalato alla Prefettura di Catanzaro, come assuntore di sostanze stupefacenti, un giovane, già recidivo, sorpreso con quasi 5 grammi di hashish.

Nel frattempo a Soveria Mannelli è stato deferito in stato di libertà un soggetto che, a seguito di sinistro stradale autonomo e senza feriti, quale conducente del veicolo, veniva trovato in stato di ebbrezza alcolica, con tasso superiore al limite consentito (> 1,50 G/L), come accertato dal Presidio Ospedaliero. La patente di guida gli è stata ritirata ed il veicolo sequestrato per confisca;

A Decollatura sono state denunciate quattro persone, di cui un minore di anni 18, per sorpresi ad esercitare la caccia di frodo (cd. bracconaggio), in violazione delle norme vigenti, «nella fattispecie in periodo di divieto generalesono stati sorpresi in aperta campagna e in piena notte in possesso di un fucile da caccia carico, con ulteriori cartucce, un coltello di genere vietato e due torce, tutto posto sotto sequestro. Per questo motivo gli venivano contestati anche l’omessa custodia e il porto abusivo di armi. Veniva denunciato un altro soggetto che, fermato a bordo del proprio veicolo, è stato trovato in possesso, senza giustificato motivo di un’ascia. Allo stesso sono state inoltre contestate due violazioni al Codice della Strada, una per aver sorpassato in curva e contromano e, l’altra per aver omesso l’uso delle cinture di sicurezza, con la conseguente decurtazione di 15 punti e il ritiro della patente».

Sempre a Decollatura è stato notificato un Decreto di diffida, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Catanzaro, su richiesta della Stazione, nei confronti di un soggetto gravato dalla misura non detentiva della libertà vigilata.

Infine a Serrastretta, nella frazione Accaria, è stata scovata in area boschiva demaniale, nascosta tra la fitta vegetazione di rovi e arbusti, una piantagione di cannabis composta da 31 piante alte fino a due metri, messe a dimora su terrazzamenti in cui passa un rigagnolo e irrigate con un sistema artigianale fatto con tubi in gomma. Le piante sono state estirpate e sequestrate. Le indagini sono tuttora in corso al fine di individuare i responsabili della coltivazione.

Infine, sono stati effettuate: 30 identificazioni personali, 25 controlli veicolari, 1 controllo ad esercizio commerciale, 6 perquisizioni personali-veicolari-domiciliari, 3 controlli a persone sottoposte misure prevenzione e sicurezza, 2 ritiri di documenti di circolazione, 2 sequestri/fermi di veicolo e 3 ritiri di patente. Sono state avanzate infine due proposte finalizzate al diniego di detenzione armi e munizioni nei confronti di altrettanti soggetti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?