Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, due arresti in provincia di Reggio Calabria

Sono accusati di associazione mafiosa e tentata estorsione

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

REGGIO CALABRIA - Due persone sono state arrestate dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Palmi, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini preliminari di Reggio Calabria. I due, pregiudicati, sono considerati dagli inquirenti affiliati alla cosca di 'ndrangheta “Gallico”, attiva a Palmi e nelle zone limitrofe. I due sono ritenuti responsabili dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso e tentata estorsione aggravata in concorso.

In carcere sono finiti Rocco Papasergio, 41enne di Palmi, e Francesco Romeo, 37enne sempre di Palmi, oltre al reato di associazione per delinquere di tipo mafioso i due sono ritenuti responsabili di una tentata estorsione aggravata in concorso ai danni di una ditta impegnata in un lavoro pubblico a Palmi, in tempi diversi e con più azioni esecutive del medesimo disegno criminale.

Secondo la ricostruzione dell'accusa i malviventi avevano minacciato il danneggiamento mediante incendio dei mezzi della ditta qualora non avessero ottenuto la consegna del denaro. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?