Salta al contenuto principale

Il Consiglio dei Ministri approva lo stato di emergenza

Pronti i fondi per i danni del maltempo in Calabria

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Danni del maltempo nel Catanzarese
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

IL Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato di emergenza per le regioni colpite dal maltempo e ha stanziato «le primissime risorse» per far fronte ai danni pari a «53,5 milioni di euro. Ulteriori 200 milioni arriveranno con un Dpcm». Lo ha detto Barbara Lezzi, ministro per il Sud, lasciando palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri.

A questi si aggiungeranno le risorse «dei fondi strutturali Ue che sono in capo alle Regioni», che sono fra i 3 e i 4 miliardi. Il provvedimento riguarda i territori «colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati a partire dal 2 ottobre 2018».

Dopo i gravi effetti del maltempo su tutto il territorio calabrese, il presidente Oliverio aveva detto: «Nelle prossime ore avanzeremo la richiesta per lo stato di emergenza». La Protezione civile aveva rilevato che su alcune zone della regione, soprattutto sulla provincia di Catanzaro, sono caduti 300 millilitri d’acqua e 370 nell’arco delle 24 ore. Centinaia le richieste di soccorso ai vigili del fuoco, che hanno messo in campo 200 persone richiamando in servizio anche chi era di riposo.

Anche il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, era intervenuto: «Seguo con apprensione l’evolversi degli eventi in Calabria. Sono in contatto costante con il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, che si sta recando sul posto».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?