Salta al contenuto principale

Lotta al fenomeno delle Vacche Sacre nel Reggino

Nuovi controlli della task force, abbattuti sei capi

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Alcune mucche
Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

REGGIO CALABRIA - La caccia alle "vacche sacre" resta una priorità per la Prefettura di Reggio Calabria.

Le cosiddette "vacche sacre" rappresentano il controllo esercitato dalla 'ndrangheta nella Piana di Gioia Tauro e per questo motivo l'eliminazione del fenomeno costituisce una priorità per la Prefettura.

Il 7 e 10 dicembre scorsi la "task-force" composta da personale del Commissariato di polizia di Taurianova, carabinieri, Guardia di finanza, Polizia provinciale e veterinari dell’Asp reggina ha effettuato una serie di servizi finalizzata alla cattura dei bovini vaganti.

Al termine dei controlli sei animali sono stati abbattuti, per motivi sanitari, dai veterinari dell’Asp dopo essere stati narcotizzati ed avere accertato l’assenza di segni distintivi.

Dal primo gennaio, nei territori di Cittanova, Molochio, Taurianova e Terranova Sappo Minulio, sono stati eseguiti 62 servizi interforze (LEGGI), coordinati dalla Questura, finalizzati alla cattura dei bovini vaganti e sono stati abbattuti complessivamente, per motivi sanitari e su ordinanza dei sindaci interessati, 257 bovini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?