Salta al contenuto principale

Struttura abusiva sequestrata a Isola Capo Rizzuto

Era stato realizzato senza le autorizzazioni comunali

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

ISOLA CAPO RIZZUTO (CROTONE) - Un fabbricato abusivo in costruzione in località Suvereto del comune di Isola Capo Rizzuto è stato sequestrato dai carabinieri forestali.

In seguito a verifiche effettuate presso l’ufficio tecnico comunale è emerso che il fabbricato era stata realizzato in modo completamente abusivo. Il sequestro è stato già convalidato dall’autorità giudiziaria.

I militari hanno preceduto al sequestro del manufatto per interrompere il reato e impedire che potesse essere portato a conseguenze ulteriori mediante la prosecuzione dei lavori.

Si tratta di un locale quadrato dal lato lungo 9 metri e una altezza di circa 3 metri realizzato con muri portanti in laterizio non ancora intonacati. Allo stato attuale è privo di copertura.

Esso è stato realizzato su un’area dell’OvS (Opera di valorizzazione della Sila a cui ora è subentrata l’ARSAC Agenzia regionale per lo sviluppo dell’agricoltura in Calabria) venditrice con patto di riservato dominio. La vendita, tuttavia, non sarebbe stata ancora formalizzata. La committente dei lavori, allo stato degli accertamenti finora eseguiti, sarebbe una donna di settantadue anni nata e residente a Isola Capo Rizzuto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?