Salta al contenuto principale

Bloccati dai carabinieri 4 pusher attivi nel Lazio

Uno è calabrese, finito agli arresti domiciliari

Calabria
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

ROMA - C'è anche un calabrese tra le persone arrestate (4 tutte accusate a vario titolo per reati inerenti gli stupefacenti) dai carabinieri della Compagnia di Frascati in distinti blitz nelle piazze di spaccio di via dell’Archeologia, a Tor Bella Monaca.

I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Frascati hanno sorpreso un 36enne romano e un 58enne, originario della provincia di Cosenza, a spacciare dosi di cocaina in via Agostino Mitelli, i due sono stati arrestati e posti ai domiciliari. Trovate in loro possesso circa 20 dosi di stupefacente e denaro contante che sono stati sequestrati.

Identificati e segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo, quali assuntori, anche 3 acquirenti. 

A conclusione di un mirato servizio di osservazione e pedinamento, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno fermato un 58enne romano, senza occupazione e con precedenti, sorpreso con alcune decine dosi di eroina e denaro contante nella tasca del giubbotto. I carabinieri hanno poi deciso di perquisire la sua abitazione, sempre in via dell’Archeologia, dove hanno rinvenuto, nascoste in un mobile della camera da letto, 1.190 dosi di eroina, per un peso complessivo di circa 400 g e altre banconote, ritenute provento dell’attività illecita. La droga venduta al dettaglio avrebbe fruttato al pusher circa 50.000 euro. Il 58enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

In manette è finito anche un 26enne egiziano notato a cedere alcune dosi di droga ad un acquirente. Fermato e perquisito, è stato trovato in possesso di 9 dosi di cocaina e 260 euro in contanti. L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?