Salta al contenuto principale

Donna uccisa nel Cosentino, fermato il compagno

La vittima lanciata dal balcone dopo una lite

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il luogo dell'omicidio
Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

SCALEA (COSENZA) - Potrebbe esserci una banale lite con il compagno, anche lui dominicano (e non italiano come riferito in precedenza), alla base dell’omicidio di M.P., la donna di 36 anni morta ieri a Scalea dopo essere precipitata da una finestra del palazzo dove abitava (LEGGI LA NOTIZIA).

L’uomo, che conviveva con la vittima, è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Scalea e dai colleghi del Nucleo investigativo provinciale di Cosenza in esecuzione di un decreto emesso dal pm Maurizio de Franchis che ha coordinato le indagini.

Il provvedimento di fermo è scattato dopo che gli investigatori hanno fornito un preciso quadro indiziario sulla base degli elementi raccolti nel corso degli accertamenti condotti nel domicilio della coppia. Il fatto risale alle prime ore di ieri.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?