Salta al contenuto principale

Grave neonato a Reggio, interviene l'Aeronautica

Il piccolo è stato trasportato d'urgenza a Firenze

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
L'intervento di un Falcon 50 dell'Aeronautica Militare
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

REGGIO CALABRIA - E' atterrato intorno alle 13.30 di oggi a Firenze un Falcon 50 dell'Aeronautica militare che ha trasportato da Reggio Calabria un neonato di un mese in gravi condizioni di salute.

La richiesta di trasporto è pervenuta dalla prefettura di Reggio Calabria alla Sala situazioni di vertice del comando della squadra aerea, sala operativa dell'Aeronautica militare. Il piccolo paziente necessitava di essere trasferito dal Grande ospedale metropolitano Bianchi Melacrino Morelli di Reggio Calabria al nosocomio pediatrico Meyer di Firenze.

Il velivolo del 31esimo Stormo, decollato dall'aeroporto militare di Ciampino e giunto in Calabria per imbarcare il bimbo, i genitori e l'equipe medica, è ripartito alla volta di Firenze per consentire il successivo trasporto verso l'ospedale pediatrico toscano.

Si tratta di missioni che necessitano della massima tempestività e l'Aeronautica militare, attraverso i suoi reparti di volo dislocati sul territorio, mette a disposizione assetti aerei ed equipaggi pronti a decollare in tempi strettissimi e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche avverse per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti.

Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate in questo contesto dai velivoli del 31esimo Stormo di Ciampino, del 14esimo Stormo di Pratica di Mare, dal 15esimo Stormo di Cervia e della 46esima Brigata aerea di Pisa, in prima linea anche in casi di grandi emergenze e calamità nazionali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?