Salta al contenuto principale

Mare mosso e motore in avaria nel Crotonese

Salvati dalla guardia costiera due diportisti

Calabria
Chiudi

Una motovedetta della Capitaneria di Porto

Apri
Nella foto: 
Una motovedetta della Guardia costiera
Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

COTRONEI (CROTONE) - Momenti di paura per una disavventura capitata a due trentenni originari di Cotronei nelle acque prospicienti il villaggio di porto Kaleo di Cutro sempre in provincia di Crotone.

A renderlo noto è la guardia costiera di Crotone che ha spiegato come i due siano usciti ieri mattina per una battuta di pesca sportiva, durante la trasferta il motore della loro piccola imbarcazione si è spento e non si è più riacceso andando in avaria e lasciando i due nell’impossibilità di manovrare e rientrare in porto.

Una volta avvertito il rischio, dovuto anche al peggioramento delle condizioni meteorologiche in zona, i ragazzi hanno chiesto soccorso alla guardia costiera contattando telefonicamente la sala operativa della capitaneria di porto di Crotone.

Sul posto è stata inviata una motovedetta e dirottato un peschereccio in navigazione nelle vicinanze. Giunto nel porto di Le Castella, secondo quanto prescrive il codice della navigazione in questi casi, il personale di terra ha requisito un’imbarcazione da diporto con la quale, al comando del proprietario, è stato possibile in breve tempo raggiungere i due ragazzi alla deriva. Scortata dall’unità di soccorso, il piccolo natante è stata condotto nel vicino porto di Le Castella dove i ragazzi sono stati sbarcati e confortati dal personale militare intervenuto.

La guardia costiera di Crotone sottolinea che in questi giorni, a causa delle pessime condizioni metereologiche con forti raffiche di vento, fino a 35 nodi, ed onde alte più di 2.5 metri, è consigliabile evitare di intraprendere la navigazione per qualsivoglia attività sportiva in mare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?