Salta al contenuto principale

Un cadavere ritrovato in mare a Torre Melissa

Forse è il migrante annegato durante lo sbarco

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il recupero del cadavere
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

TORRE MELISSA (CROTONE) - Il mare ha restituito questa mattina il corpo di un uomo sulla costa Crotonese di Torre Melissa. È chiaramente più di un'ipotesi che si tratti del ragazzo che si ipotizzava essere sulla barca a vela naufragata in quel tratto di mare il 10 gennaio scorso.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Torre Melissa e successivamente della compagnia di Cirò Marina. 

Tutti gli altri occupanti della nave sono stati salvati dagli stessi abitanti di Torre Melissa che, sentite le urla, non hanno esitato a gettarsi in mare per aiutare i migranti (LEGGI LA NOTIZIA E GUARDA LE FOTO).

Il cadavere è stato individuato da un passante a circa trecento metri dal luogo dello sbarco. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Torre Melissa e della Compagnia di Cirò Marina. Il magistrato di turno ha disposto il trasferimento della salma nell’obitorio dell’ospedale di Crotone dove sarà eseguita l’autopsia.

Da due giorni erano giunti a Torre Melissa, dall’Inghilterra dove risiedono, alcuni parenti del ragazzo scomparso, Mohammed Halkawt Alì, di 22 anni, che era di nazionalità irachena.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?