Salta al contenuto principale

Furto di legna nel crotonese, tre persone arrestate

Sorprese dai Carabinieri a tagliare alberi in un terreno privato

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La legna tagliata furtivamente
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

CIRÒ (CROTONE) - Ennesimo caso di furto di legna scoperta sul territorio calabrese. I carabinieri forestali, infatti, hanno individuato nel crotonese tre persone che avevano già tagliato 98 alberi per un totale di circa 54 quintali di legna in un terreno privato.

Le tre persone di 25, 41 e 45 anni sono state, quindi, arrestate dai carabinieri forestali a Cirò con l’accusa di furto e deturpamento di bellezze naturali.

I tre sono stati sorpresi dai militari, in flagranza di reato, in località Femmina Morta mentre erano intenti a caricare sul rimorchio di un trattore la legna allo stato fresco derivante dal taglio di alberi della specie Roverella dell’altezza di circa 10 metri e del diametro tra i 14 e i 40 centimetri.

La legna è stata successivamente consegnata al legittimo proprietario mentre è stata sequestrata tutta l’attrezzatura utilizzata per effettuare il taglio.

L’intervento dei militari, attuato nell’ambito delle attività svolte a salvaguardia del patrimonio naturale della zona, ha impedito che venissero effettuati ulteriori disboscamenti indiscriminati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?