Salta al contenuto principale

Poliziotti aggrediti e feriti con un coltello a Catanzaro

Arrestato marocchino con permesso di soggiorno rigettato

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Una pattuglia della polizia
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

CATANZARO - La polizia di Catanzaro ha arrestato un 20enne marocchino, che ha aggredito gli agenti con un coltello, per resistenza, violenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale. Nel tardo pomeriggio di ieri, i poliziotti hanno notato il giovane che, alla vista della volante, ha mostrato segni di nervosismo.

Il ragazzo, che procedeva a piedi in un'affollata via del centro, da subito si è dimostrato ostile insultando e minacciando gli agenti, rifiutandosi di fornire le proprie generalità. Subito dopo si è scagliato contro di loro colpendoli con dei calci, e cercando di ferirli con un coltello: più volte ha sfiorato uno dei poliziotti a una mano.

Gli agenti lo hanno disarmato e portato in questura. Ma anche qui il giovane non si è calmato. Anzi - fanno sapere dalla questura - ha colpito un agente con una testata. Il 20enne è stato arrestato, ed è risultato avere anche numerosi precedenti di polizia in materia di stupefacenti, di reati contro il patrimonio, comportamenti oltraggiosi e irrispettosi nei confronti delle forze dell'ordine. Era già destinatario di un preavviso di rigetto dell'istanza di rinnovo del permesso di soggiorno.

È stato anche chiesto all'autorità competente il nulla osta all'espulsione. Le aggressioni del giovane hanno causato a due poliziotti lesioni guaribili in dieci giorni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?