Salta al contenuto principale

Prendocasa occupa il palazzo comunale di Cosenza

Manifestanti sul tetto contro gli sgomberi coatti

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Manifestanti Prendocasa sul tetto del Comune di Cosenza
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

COSENZA - Nuova azione di protesta del gruppo Prendocasa di Cosenza. Alcuni componenti hanno occupato palazzo dei Bruzi, sede del Comune, mentre alcuni di loro sono saliti sul tetto del palazzo comunale issando uno striscione. 

«Siamo all'interno del Comune di Cosenza - hanno affermato - e ci rimarremo ad oltranza, fin quando non avremo soluzioni reali e concrete in merito alla situazione abitativa di chi vive nell'Hotel Centrale e nello stabile di via Savoia. Le istituzioni hanno definito il piano degli sgomberi coatti, ma non hanno fatto i conti con la nostra determinazione. Se Galeone,Occhiuto e Oliverio pensano di poter deportare e mettere in strada oltre cento persone, come se fossimo rifiuti, si sbagliano».

La richiesta dei manifestanti è quella di avere «soluzioni concrete e dignitose per tutti e tutte. Le istituzioni sanno cosa significa dormire per strada ed essere privati di un tetto sulla testa?».

La protesta è stata chiusa nel pomeriggio dopo l'annuncio di un nuovo incontro per lunedì prossimo, 4 marzo, in Prefettura, alla presenza del prefetto, Paola Galeone, e dei rappresentanti del Comune di Cosenza e della Regione Calabria.

«Non siamo disposti a cedere - ha detto uno dei promotori della protesta - neanche di un millimetro. Pretendiamo una soluzione dignitosa per le decine di persone che hanno dato vita alle occupazioni».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?