Salta al contenuto principale

Intimidazione al sindaco di Roccabernarda nel Crotonese

Bottiglia di liquido infiammabile davanti casa al mare

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il sindaco Nicola Bilotta
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

ROCCABERNARDA (CROTONE) - Una intimidazione è stata messa a segno ai danni del sindaco di Roccabernarda, Nicola Bilotta, eletto nel 2017 con la lista civica "RoccaNova".

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti persone non identificate hanno lasciato una bottiglia con liquido infiammabile e un accendino accanto alla porta d’ingresso della sua casa al mare, in località 'Steccato' di Cutro.

A fare la scoperta è stato il personale di una ditta di vigilanza notturna, che, constatata la presenza del liquido infiammabile ha avvertito i carabinieri.

Dal 6 febbraio scorso nel Comune di Roccabernarda è in corso un accesso antimafia disposto dal Prefetto di Crotone su delega del ministro dell’Interno. Negli ultimi mesi nel centro del Crotonese si sono verificati alcuni atti intimidatori. Nel gennaio scorso, tra l’altro, ignoti avevano incendiato l’automobile di proprietà dell’ex sindaco, Francesco Coco, attuale consigliere comunale di minoranza, maresciallo dei carabinieri in pensione (LEGGI LA NOTIZIA).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?