Salta al contenuto principale

Riciclaggio auto estere a Crotone, indagato un funzionario

Nessun controllo nell'ufficio della Motorizzazione civile

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Controlli dei carabinieri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

CROTONE - I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cirò Marina, a seguito di ulteriori indagini relative alla nota operazione “Clone”, che nel gennaio 2019 aveva portato all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare a carico di sei persone per associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio e ricettazione di autovetture, hanno notificato l’avviso all’indagato della conclusione delle indagini preliminari, emesso dalla Procura della Repubblica di Crotone a carico di un funzionario della motorizzazione civile di Crotone.

L’ingegnere, in qualità di responsabile del procedimento per l'immatricolazione dei veicoli provenienti dall’estero, è accusato di aver omesso di effettuare i controlli previsti dalla vigente normativa, non rilevando la mancanza dei necessari documenti delle autovetture da immatricolare; inoltre, avrebbe omesso di effettuare i previsti riscontri, rilasciando irregolarmente i necessari nulla osta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?