Salta al contenuto principale

Droga dalla Calabria alla Sicilia, si consegna ricercato

Il vibonese era sfuggito all'operazione di lunedì

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il Comando provinciale dei carabinieri a Vibo Valentia
Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

VIBO VALENTIA - Era sfuggito al blitz di lunedì ma stamani si è consegnato ai carabinieri del comando provinciale di Vibo Valentia. Domenico Mandaradoni, di 31 anni, di Francica, era ricercato perché coinvolto nell’operazione antimafia "Kerkent" condotta dalla Dda di Palermo (LEGGI L'OPERAZIONE) contro un gruppo accusato di associazione mafiosa, narcotraffico ed altri reati come estorsioni, minacce e armi. Mandaradoni farebbe parte del gruppo dei vibonesi che avrebbe rifornito di droga il clan Massimino di Agrigento.

Il 31enne, secondo gli investigatori, si sarebbe recato nel febbraio 2016 ad Agrigento, mentre Francesco Romano, 33 anni, e Gregorio Niglia, 36 anni detto "Lollo", entrambi di Briatico, lo avrebbero raggiunto Agrigento nel marzo del 2016 recandosi a casa di Antonio Massimino per consegnare 67 grammi di cocaina e 400 di ketamina pagati seimila euro dai siciliani. Mandaradoni è stato portato nel carcere di Vibo Valentia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?