Salta al contenuto principale

San Mango d'Aquino, gestione illecita di rifiuti speciali

Denunciato il tecnico comunale e sequestrati i rifiuti

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

SAN MANGO D’ACQUINO (CATANZARO) - Denunciato il tecnico comunale e sequestrati i rifiuti su un’area di circa 300 metri quadri in un’area limitrofa a un campo di calcio.

Questo il bilancio dell'intervento messo a segno dai carabinieri forestali di Nocera e di Girifalco nell'ambito di un'altra pregressa attività di polizia.

I militari hanno individuato in un’area di proprietà del Comune di S. Mango D’Aquino e ricadente nel territorio del comune di Martirano Lombardo, circa 80 metri cubi di rifiuti speciali provenienti da attività di demolizione di fabbricati. Dagli accertamenti svolti è emerso che i rifiuti derivano da un provvedimento del Comune di S. Mango D’Aquino con il quale è stata disposta la demolizione di 2 fabbricati e l’accumulo dei relativi materiali di risulta in un’area di proprietà dello stesso comune di S. Mango D’Aquino.

L’area in cui sono stati depositati illegalmente i rifiuti, è ubicata nel territorio del comune di Martirano Lombardo, che, in precedenza, è stata espropriata per la realizzazione di impianti sportivi del comune di S. Mango D’Aquino. I rifiuti sono stati illecitamente depositati su una superficie di circa 300 metri quadri, recintata e con ingressi chiusi da lucchetti, e limitrofa a un campo di calcio.

Rilevato l’illecito deposito dei rifiuti ed eseguiti gli accertamenti ed i rilievi di rito, l’area ed i rifiuti stessi sono stati sequestrati ed il responsabile dell’ufficio tecnico del comune di S. Mango D’Aquino è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?