Salta al contenuto principale

Incendio nei locali caldaia di una ditta di catering

Trovato un cadavere carbonizzato nel Crotonese

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
L'incendio nella struttura del Crotonese
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

ISOLA CAPO RIZZUTO (CROTONE) - Il guardiano della sede della ditta di catering "Il Quadrifoglio", sequestrata nell’ambito dell’inchiesta Jonny che ha fatto luce sulle infiltrazioni mafiose nella gestione del Centro d’accoglienza Sant'Anna, è morto ieri sera mentre tentava di spegnere un incendio divampato accidentalmente nel locale in cui sono custodite le pompe.

Isola capo rizzuto quadrifoglio

La vittima è un macedone di 48 anni. È successo ieri sera, nella località Marinella. Sul posto per gli accertamenti del caso sono intervenuti carabinieri della locale tenenza e vigili del fuoco del comando provinciale, che si sono adoperati per spegnere l’incendio ed evitare che si estendesse alle altre strutture, rinvenendo nei locali caldaia il corpo carbonizzato dell'uomo. 

Sul posto, sono arrivati il medico legale e il magistrato che, dopo i primi rilievi, ha autorizzato la rimozione del corpo che è stato trasportato all'obitorio dell' ospedale di Crotone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?