Salta al contenuto principale

Viaggiava con due chili di hashish a bordo dell'auto

Arrestato a Livorno un calabrese di 55 anni

Calabria
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

LIVORNO - Un uomo di 55 anni, di origine calabrese, è stato sorpreso a viaggiare in auto con due chilogrammi di hashish a bordo, per questo è stato arrestato dagli investigatori della sezione mobile del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Livorno.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti l'uomo si aggirava sul litorale livornese su una vecchia berlina con targa italiana, i finanzieri hanno effettuato un controllo insospettiti dal fatto che l'uomo aveva un incedere esitante lungo una delle direttrici di collegamento al territorio urbano della città, una tra le zone più battute di Livorno.

Il controllo con la scoperta della droga è avvenuto ad un posto di controllo stradale dove l'uomo ha mostrato segnali di nervosismo già nell’avvicinarsi al luogo in cui erano fermi i militari. La successiva ispezione dell’abitacolo dell’auto ha consentito di scoprire un sacchetto di plastica con due involucri foderati con nastro adesivo, poggiati sui sedili posteriori e contenenti, complessivamente, 20 panetti, ciascuno composto da 100 grammi di sostanza, per un totale di 2 chilogrammi di sostanza stupefacente. 

Lo stupefacente, sottoposto a reazione chimica con il drop-test, è stato individuato come hashish a elevato grado di purezza.

Il conducente del mezzo, S.C., 55 anni, originario della Calabria e residente nella provincia livornese, è stato arrestato per traffico e detenzione di sostanze stupefacenti e, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Livorno, è stato condotto nel carcere 'Le Sughere'.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?