Salta al contenuto principale

Controlli in negozi cinesi nel Vibonese, sequestri

Merce per festività pasquali non rispettava sicurezza

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Controlli carabinieri e guardia di finanza
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

VIBO VALENTIA - I Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, unitamente ai Finanzieri del Gruppo della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, hanno proceduto ad effettuare tre controlli congiunti presso altrettanti esercizi commerciali gestiti da soggetti originari della Repubblica Popolare Cinese, al fine di prevenire l’illecita vendita di prodotti non conformi alle normative europee.

I controlli sono stati organizzati proprio nel periodo pre-pasquale al fine di individuare quei tipici prodotti (uova pasquali, addobbi vari, ecc.) che, proprio perché non conformi alle normative, possono addirittura essere dannosi per la salute dell’acquirente e utilizzatore. I 3 controlli hanno dato tutti esito positivo ed hanno consentito di individuare circa 38.000 articoli non commercializzabili di cui alcuni erano sprovvisti di marcatura CE, altri privi delle informazioni basilari sul prodotto ed altri privi di informazioni in lingua italiana.

Il valore della merce, tutta sottoposta a sequestro amministrativo, si attesta sui 16.000 euro. Le sanzioni per tale tipologia di illecito amministrativo possono addirittura arrivare a 25.000 euro per esercizio commerciale per complessivi 75.000 euro qualora i vari responsabili delle ditte oggetto del controllo non dovessero protendere per il pagamento in misura ridotta entro i canonici 5 giorni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?