Salta al contenuto principale

Reggio Calabria, la questura vara l'operazione Athena

Un protocollo contro i furti in casa, 3 stranieri espulsi

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La Questura di Reggio Calabria
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

REGGIO CALABRIA - Dopo che negli scorsi giorni la polizia aveva registrato diversi furti in varie abitazioni di Reggio Calabria, è scatta una vera e propria offensiva che ha portato, attraverso l'operazione Athena, a dare vita ad un protocollo operativo predisposto dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone su richiesta dal Prefetto Michele Di Bari.

Il protocollo si pone quale obiettivo l'intensificazione dell’attività di controllo del territorio nelle aree cittadine centrali maggiormente frequentate.

In base a questo protocollo sono stati messi a segno dei controlli che hanno portato all’individuazione di tre cittadini georgiani trovati in possesso di refurtiva nonché di numerosi attrezzi da scasso o necessari per fare accesso all’interno degli appartamenti da predare.

Si tratta rispettivamente di due uomini, di 41 e 32 anni ed una donna di 27 anni, già destinatari di un provvedimento di espulsione, per i quali personale dell’Ufficio Immigrazione ha notificato un decreto di espulsione dandone immediata attuazione attraverso l’accompagnamento coatto presso il Centro di Permanenza per i Rimpatri di Bari e di Roma - Ponte Galeria.

I tre georgiani sono stati, inoltre, denunciati alla competente per il reato di ricettazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?