Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, il latitante Ricci arrestato a Malta

Era sfuggito lo scorso anno ad una maxi operazione

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Controlli della polizia a Malta
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

REGGIO CALABRIA - E' stato arrestato a Malta il latitante Antonio Ricci, accusato di collegamenti diretti con la ‘ndrangheta e sfuggito a un maxi blitz nel 2018. E' quanto si legge in una nota del Viminale.

«Grazie ai nostri investigatori e alle nostre Forze dell’Ordine, che non hanno mai mollato, e grazie alle autorità maltesi. Nessuna tregua ai criminali e ai latitanti, in Italia e all’estero», ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Ricci era sfuggito all’arresto a novembre del 2018 nell’ambito dell’operazione "Galassia" condotta dalla Guardia di finanza tra Calabria Sicilia e Puglia coordinata dalla Dda di Reggio Calabria che aveva smantellato una rete di affari sulle scommesse clandestine.

LEGGI LE NOTIZIE SULL'OPERAZIONE "GALASSIA"

L'uomo era tra i destinatari dei provvedimenti di fermo in Calabria, su 68 in totale, per associazione mafiosa, abusivo esercizio dei giochi e delle scommesse, omessa dichiarazione di ricavi, truffa aggravata ai danni dello Stato per oltre 60 milioni di euro. Un mese dopo la prima operazione, furono arrestate altre persone ritenute coinvolte nell'organizzazione (LEGGI).

Soddisfazione è stata espressa anche al vicepremier Luigi Di Maio: «L'arresto del latitante Antonio Ricci a Malta è un segnale importante della nostra lotta alla 'ndrangheta. Il mio ringraziamento va al lavoro costante delle Forze dell’ordine nel contrasto al crimine organizzato e al prezioso coordinamento con le autorità internazionali». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?