Salta al contenuto principale

Padre e figlio scomparsi nel Crotonese, ricerche

Battuta l'azienda agricola anche con unità cinofile

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
I carabinieri della Compagnia di Petilia
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

PETILIA POLICASTRO (CROTONE) - Una vasta battuta da parte dei carabinieri è in corso a Petilia Policastro nell’intera area dove si trova l’azienda di degli allevatori Rosario e Salvatore Manfreda, di 68 e 35 anni, padre e figlio, scomparsi da casa il giorno di Pasqua (LEGGI).


Nei giorni scorsi, nei pressi dell’azienda, erano state trovate tracce di sangue che gli investigatori ritengano possano appartenere ai due, mentre l'auto sulla quale si erano allontanati è stata trovata bruciata in località "Caravà" di San Mauro Marchesato.

LEGGI LE OPERAZIONI DI RICERCA DEI DUE SCOMPARSI

Tutti elementi che fanno ritenere che padre e figlio possano essere stati vittime di "lupara bianca". Alla battuta in corso stamani, coordinata dalla Procura della Repubblica di Crotone, oltre ai carabinieri del Comando provinciale crotonese, partecipa personale del Nucleo cinofili di Bologna.

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SULLA SCOMPARSA
DI ROSARIO E SALVATORE MANFREDA

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?