Salta al contenuto principale

Aggredisce convivente e la polizia intervenuta a casa

Arrestato nel Reggino dopo la denuncia della donna

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il Commissariato di polizia di Gioia Tauro
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) - Gli agenti del Commissariato di polizia di Gioia Tauro hanno arrestato un 39enne, S.C., per violenza, minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

La convivente dell’uomo aveva chiesto l'intervento della polizia con telefonata al 113, dicendo di temere per la propria incolumità e per quella dei figli minorenni, poiché l’uomo l’aveva aggredita verbalmente ed era uscito di casa, ubriaco ed in stato d’ira, e la donna aveva paura della sua reazione al rientro a casa. Il personale della Volante è intervenuto, tranquillizzando la vittima ed i suoi bambini, ed attuando quanto previsto dal "Protocollo Eva" attuato nei casi di violenza di genere.

Quando l’uomo è tornato, alterato, ha inveito contro i poliziotti, minacciandoli di morte e scagliandosi contro di loro. Gli agenti sono riusciti a bloccarlo rimanendo, però, contusi. L’uomo, già sottoposto ad ammonimento per maltrattamenti in famiglia, è stato nuovamente denunciato per lo stesso reato e sottoposto al divieto di dimora.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?