Salta al contenuto principale

Giovane muore dopo essere stato dimesso dall'ospedale di Vibo Valentia: oggi l'autopsia

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
L'ospedale Jazzolino di Vibo Valentia
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

GIANLUCA PRESTIA

Send mail

Giornalista Pubblicista dal 2000 e Professionista dal 2008, collabora col Quotidiano dal 2002 diventando poi redattore di Cronaca nera e giudiziaria ma spaziando anche in altri settori. 

VIBO VALENTIA – L’autopsia si svolgerà questa mattina presso l’obitorio di Vibo Valentia. Dovrà stabilire l’esatta causa del decesso di Roberto Zagarella, un giovane di 27 anni di Pernocari, frazione del Comune di Rombiolo, sulla quale è stato aperto un fascicolo d’inchiesta da parte del procuratore facente funzioni Filomena Aliberti che ha già portato all’iscrizione nel registro degli indagati di due persone, precisamente due medici in servizio presso l’ospedale di Vibo Valentia che hanno avuto in cura il ragazzo nelle sue ultime ore di vita.

La tragedia si è verificata il 5 giugno scorso. La mattina, il 27enne, che da qualche giorno pare soffrisse di problemi respiratori, aveva iniziato ad avvertire un peggioramento delle proprie condizioni tanto a indurre i genitori a trasportarlo al nosocomio cittadino.

Ulteriori dettagli sull'edizione cartacea de Il Quotidiano del Sud acquistabile qui

CLICCA QUI PER ACQUISTARE L'EDIZIONE DIGITALE

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?