Salta al contenuto principale

Scontrini annullati per evadere il fisco

Scoperto commerciante nel Cosentino, denunciato

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Uno scontrino fiscale
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

COSENZA - I finanzieri della Compagnia di Sibari hanno scoperto un'evasione fiscale da parte del titolare di un bar pasticceria che ha consentito all'attività commerciale di occultare al fisco una buona parte dei corrispettivi giornalieri incassati a partire dal 2016.

Durante uno dei controlli di routine le Fiamme gialle hanno rilevato il rilascio di uno scontrino da parte dell'attività con l'importo pagato ma che, mediante il codice di annullamento, riportato in basso, permetteva di non conteggiare a fine giornata il relativo incasso.

In seguito, attraverso l'esame analitico della documentazione contabile acquisita, è emerso che il modus operandi fosse collaudato: i finanzieri hanno rilevato che il titolare emetteva di frequente lo scontrino fiscale per poi annullarlo e consegnarlo al cliente.

All'esito del controllo fiscale i militari è emerso che il titolare avesse provveduto ad annullare oltre 4mila scontrini fiscali già emessi, occultando al Fisco l'incasso dei relativi corrispettivi per circa 80mila euro. Durante l'operazione è stata anche riscontrata la presenza di un lavoratore irregolare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?