Salta al contenuto principale

Sanità, nuova morte sospetta nell'ospedale di Vibo

Un uomo di 45 anni morto dopo le dimissioni

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
L'ospedale di Vibo Valentia
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

GIANLUCA PRESTIA

Send mail

Giornalista Pubblicista dal 2000 e Professionista dal 2008, collabora col Quotidiano dal 2002 diventando poi redattore di Cronaca nera e giudiziaria ma spaziando anche in altri settori. 

VIBO VALENTIA – Neanche una settimana è trascorsa e all'ospedale Jazzolino si verifica un'altra morte sulla quale è stato aperto un fascicolo d'inchiesta da parte della Procura ordinaria. Dopo il decesso del giovane Roberto Zagarella (LEGGI), 27 anni, di Rombiolo, ieri lo stesso nefasto destino è toccato ad un 45enne di Soriano: Vincenzo Polito.

Il tragico epilogo è avvenuto ieri, nel primo pomeriggio, all'interno del reparto di rianimazione nel quale l'uomo si trovava a seguito di un intervento chirurgico a cui si era sottoposto il 4 giugno scorso.

Le sue condizioni, a quanto è stato possibile apprendere, erano state giudicate discrete tanto che nella mattinata di ieri aveva ricevuto il foglio delle dimissioni per proseguire la dialisi, ma ad un certo punto ha avvertito un malore che lo ha portato alla morte. Sul caso è stata aperta una inchiesta.

MAGGIORI DETTAGLI SUL CASO NELL'EDIZIONE CARTACEA DI OGGI DEL QUOTIDIANO. ACQUISTA QUI LA COPIA DIGITALE

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?