Salta al contenuto principale

Contrasto alla prostituzione, ordinanza del sindaco

A Pizzo nuovo provvedimento anche contro i clienti

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Una prostituta in strada
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

PIZZO (VIBO VALENTIA) – Contrasto alla prostituzione, decoro e sicurezza pubblica, è vietato offrire prestazioni sessuali a pagamento, stazionare, appostare o adescare clienti e intrattenersi con essi con qualsiasi atteggiamento che possa lasciar intendere che si stia esercitando la prostituzione.

Non è possibile contrattare soggetti che esercitano l’attività di mercimonio su strada o che attraverso l’atteggiamento, l’abbigliamento o modalità comportamentali manifestino l’intenzione di esercitate tale attività e concordare prestazioni sessuali sulle vie pubbliche, salire su veicoli di soggetti dediti alla prostituzione.

Alla guida di veicoli, infine, non è permesso eseguire manovre pericolose o intralcio alla circolazione stradale per contrattare con soggetti che esercitano la prostituzione. Sono queste le prescrizioni, analoghe a quelle contenute nell’ordinanza già emessa nel 2017, presenti nella nuova ordinanza, contingibile ed urgente, firmata dal sindaco Gianluca Callipo ed in vigore fino alla fine del 2019.

Obiettivo ribadito dall’esecutivo resta quello di prevenire e contrastare, attraverso la quanto mai preziosa e fattiva collaborazione delle forze dell’ordine, ogni comportamento che, come la prostituzione su strada, può offendere la pubblica decenza oltre che minare la sicurezza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?