Salta al contenuto principale

Minaccia la vicina e aggredisce i poliziotti a Catanzaro

Arrestato cittadino marocchino, era già ai domiciliari

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Controlli della polizia a viale Isonzo
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

CATANZARO - Un cittadinino marocchino di 61 anni è stato arrestato dalla polizia di Stato a Catanzaro per evasione, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, rifiuto di declinare le proprie generalità, oltre alla denuncia per minaccia aggravata nei confronti del vicino di casa.

La volante della polizia è dovuta intervenire due volte, in poco tempo, dopo che l’uomo si è scagliato per la prima volta contro il vicino di casa con diverse minacce. La polizia ha scoperto che il sessantunenne, sottoposto agli arresti domiciliari per altri fatti, si sarebbe scagliato contro la vicina, continuando le minacce anche alla presenza degli agenti. Una volta riportata la calma, la polizia si è allontanata, ma poco dopo è arrivata una seconda telefonata di aiuto al 113 dal momento che lo stesso cittadino marocchino stava colpendo a calci e pugni la porta della vicina.

A quel punto la polizia è tornata nell’appartamento, situato in viale Isonzo, dove ha trovato l’uomo nel piazzale della palazzina mentre urlava minacce contro la donna. Gli agenti si sono avvicinati all’uomo per bloccarlo, ma lui ha opposto forte resistenza colpendoli con calci e pugni, pertanto è stato necessario l’uso delle manette. L’uomo è stato, quindi, arrestato. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?