Salta al contenuto principale

Maltrattamenti in famiglia e minacce, arrestato

La polizia interviene a Reggio dopo una segnalazione

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La Questura di Reggio Calabria
Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

REGGIO CALABRIA - Un uomo di 38 anni è stato arrestato, in flagranza di reato, per maltrattamenti in famiglia dalla Polizia di Stato di Reggio Calabria. Gli agenti delle volanti sono intervenuti nella zona sud della città a seguito di una segnalazione di un uomo che teneva atteggiamenti violenti nei confronti della moglie.

I poliziotti hanno attivato i protocolli "Eva" e "Liana", studiati appositamente per interventi in materia di reati in ambiti familiari, ed hanno intercettato per strada la donna, in evidente stato di agitazione, e il marito che, poco distante, inveiva nei suoi confronti.

Alla vista degli agenti la donna, in evidente stato di agitazione e in preda a una crisi di pianto, li ha esortati a non lasciarla sola con l’uomo che poco prima l’aveva percossa. Dopo essere stata rassicurata dai poliziotti, la donna ha raccontato una serie di condotte violente che sarebbero state in essere dal marito durante la vita coniugale, anche in presenza delle due figlie minori, ed è stata condotta presso il locale Ospedali Riuniti per le opportune cure. Successivamente la donna ha formalizzato la denuncia nei confronti del marito. L’uomo, anch'egli in evidente stato di agitazione, è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia aggravati e minacce aggravate.

L'arresto è stato convalidato questa mattina dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Reggio Calabria, Domenico Stilo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?