X
<
>

Natale Mazzuca

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – Il presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca è stato indicato oggi come vicepresidente di Confindustria nazionale con delega all’Economia del Mare e al Mezzogiorno. Farà parte della squadra varata oggi dal Consiglio generale di Confindustria, riunito in videoconferenza, composta da dieci vicepresidenti che affiancheranno il presidente designato, Carlo Bonomi nel quadriennio 2020-2024.

Insieme all’imprenditore calabrese Natale Mazzuca, fanno parte della squadra: Barbara Beltrame, con delega all’internazionalizzazione; Giovanni Brugnoli, con delega al Capitale umano; Francesco De Santis, con delega alla Ricerca e Sviluppo, Luigi Gubitosi, con delega al Digitale; Alberto Marenghi, con delega all’Organizzazione, allo Sviluppo e al Marketing associativo; Maurizio Marchesini, con delega alle Filiere e alle Medie Imprese; Emanuele Orsini, con delega al Credito, alla Finanza e al Fisco; Maria Crisitina Piovesana, con delega ad Ambiente e Sostenibilità; Maurizio Stirpe con delega al Lavoro e alle Relazioni Industriali. A questi componenti si aggiungono i tre vicepresidenti di diritto: Carlo Robiglio, presidente della Piccola Industria; Alessio Rossi, presidente dei Giovani Imprenditori; Vito Grassi, presidente del Consiglio delle Rappresentanze Regionali. L’insediamento per il presidente Bonomi e la sua squadra avverrà in occasione dell’Assemblea nazionale di Confindustria convocata il prossimo 20 maggio.

«Sappiamo il lavoro difficilissimo che ci aspetta – ha commentato Mazzuca – però con coraggio, visione, responsabilità e soprattutto la coesione del sistema delle imprese affronteremo quella che è una strada in salita convinti che ce la possiamo fare. Fino al passaggio formale dell’assemblea di maggio mi sembra irrispettoso dire di più anche in segno di rispetto per chi ancora adesso lavora per Confindustria – ha aggiunto – ma di certo siamo in un momento emergenziale, c’è bisogno dell’aiuto di tutti, noi veramente daremo il massimo contributo, tutta la squadra di persone che è stata approvata dal consiglio generale sarà il massimo».

Sulla discussa ordinanza con cui la presidente della Regione Jole Santelli ha dato il via libera alla fase 2 in Calabria, Mazzuca ha aggiunto: «Io preferirei un coordinamento con lo Stato Centrale. È giusto coordinarsi perché così si creano meno difficoltà e meno confusioni anche nella gestione di quello che può essere lo sviluppo di tutta una serie di attività che potrebbero riaprire. Questo perché c’è una necessità che tutte le imprese riprendano a lavorare, mettendo però in premessa quella che è la tutela della salute dei nostri lavoratori, che sono parte integrante della nostre imprese».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares