Salta al contenuto principale

Calcio scommesse, l'inchiesta lascia il tribunale di Catanzaro

A decidere sullo scandalo nel calcio sarà il distretto di Napoli

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

CATANZARO - Scandalo calcioscommesse. È tutto azzerato. L'inchiesta “Dirty Soccer” (LEGGI LA NOTIZIA), non è più di competenza del tribunale di Catanzaro. Della faccenda si occuperà il tribunale di Napoli. Nel corso dell'udienza dell'incidente probatorio, il gip di Catanzaro, infatti, ha sciolto la riserva accogliendo l'eccezione di incompetenza territoriale sollevata dalla difesa dell'ex direttore sportivo el Neapolis, Antonio Ciccarone. Il gip ha pertanto disposto la trasmissione degli atti del procedimento alla procura di Napoli, ritenuta territorialmente competente nelle indagini perché i fatti che sono stati contestati a Ciccarone si sarebbero svolti in quel territorio o da lì sarebbero partiti. Inevitabilmente adesso tutta l’inchiesta approda nelle aule giudiziarie partenopee. La procura di Napoli, prima di avanzare qualsiasi richiesta al giudice per le indagini preliminari, dovrà riformulare l’avviso di conclusione delle indagini che dovrà essere notificato a tutti gli indagati. Saranno pesanti le rirpercussioni sui tempi del procedimento sulla scandalo calcioscommesse.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?