Salta al contenuto principale

Riace, confermato il divieto di dimora per Lucano

Il sindaco sospeso dovrà rimanere lontano dal paese

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Mimmo Lucano
Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

RIACE (REGGIO CALABRIA) - Il Tribunale del riesame di Reggio Calabria ha confermato il divieto di dimora a Riace per il sindaco sospeso Domenico Lucano, nell’ambito dell’inchiesta "Xenia" della Procura della Repubblica di Locri sui presunti illeciti nella gestione dei migranti.

TUTTI I CONTENUTI SULL'OPERAZIONE XENIA

Il 27 febbraio scorso la Corte di cassazione aveva annullato l'ordinanza con cui il riesame avevano respinto il ricorso dei difensori di Lucano, rinviando gli atti, per una nuova pronuncia al Tribunale, che stasera ha confermato il divieto.

TUTTI I CONTENUTI SUL SINDACO
DELL'ACCOGLIENZA DOMENICO (MIMMO) LUCANO

Lo stesso Lucano, sempre nell'ambito dell'operazione "Xenia", nei giorni scorsi a Locri è stato rinviato a giudizio assieme ad altre 26 persone (LEGGI).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?