Salta al contenuto principale

Ennesima intimidazione all'ex sindaco di Roccabernarda

Incendiata la sua auto, indagano i carabinieri

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Francesco Coco
Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

ROCCABERNARDA (CROTONE) - Nuova intimidazione all'ex sindaco e attuale consigliere di minoranza di Roccabernarda, Francesco Coco, che si è visto dare alle fiamme la propria auto una Fiat Panda.

L'incendio è divampato nella notte, sul posto sono intervenuti i vigili del fuco, che hanno spento le fiamme che hanno interessato la parte anteriore dell’auto, e i carabinieri che stanno procedendo alle indagini.

In passato Francesco Coco, maresciallo in pensione dei carabinieri, ha subito altri atti intimidatori. «Non so più cosa dire e fare - ha sostenuto Coco, esponente di una lista civica - siamo nelle mani dello Stato. Le autorità sanno tutto, ci sono decine di mie denunce e sono certo che lo Stato farà il suo dovere. A Roccabernarda lotto da 20 anni contro il malaffare e questi sono i risultati. Se io ho colpito nel segno devono dirlo gli altri. Io faccio il mio dovere di servitore dello Stato. Un bravo cittadino deve affidarsi allo Stato e spero che questa volta si capisca la mia situazione personale, quella della mia famiglia e di quello che stiamo facendo. Penso che tramite me, dopo gli attentati alla lavanderia di mia moglie (fatto che risale all’ottobre dello scorso anno, ndr), vogliano colpire lo Stato. é il momento di agire senza fare più chiacchiere».

Coco ha raccontato che ieri sera intorno alle 23 era alla guardia medica. L’auto era parcheggiata davanti all’ambulatorio. Alcuni ragazzi hanno attirato l’attenzione dicendo che c'era un’auto che andava a fuoco: «Mi sono accorto che era la mia e sono intervenuto con un estintore preso nella guardia medica per evitare danni. Spero di poterla riparare».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?