Salta al contenuto principale

Catanzarese trovato morto in camera in Tunisia

Sul corpo segni di violenza, si indaga per omicidio

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La città di Monastir
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

CATANZARO - Un turista calabrese, Giuseppe Nisticò di 72 anni, di Catanzaro, è stato trovato morto in Tunisia. Il cadavere, con segni di violenza, era in un appartamento a Monastir, cittadina sul mare a nord-est del Paese nordafricano. Lo ha riferito il sito d'informazione "Tunisie numerique", precisando che il pubblico ministero della cittadina ha autorizzato l'apertura di un'inchiesta. Secondo il portavoce dei tribunali di Monastir e Mahdia, Ferid Ben Jha, il cadavere dell'uomo è stato scoperto ieri da un suo amico.

La vittima è stata trovata legata a letto, con segni di violenza sul corpo. Il guardaroba della stanza è stato trovato in disordine e ciò, secondo il sito, lascia ipotizzare che si sia trattato di un "omicidio per rapina".

Il pubblico ministero, ha aggiunto il sito di informazione, ha autorizzato il trasferimento del corpo in ospedale per eseguire l'autopsia che determinerà le cause del decesso. L'uomo, secondo il sito, si recava regolarmente in visita in Tunisia.

L'ambasciata italiana a Tunisi, in stretto contatto con la Farnesina e con le autorità locali, segue con la massima attenzione il caso del connazionale deceduto a Monastir ed è in contatto con i familiari per fornire ogni possibile assistenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?