Salta al contenuto principale

Violenza su un cane, seviziato e ridotto in fin di vita

L'animale trovato con zampe legate e chiuso in un sacco

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il cane seviziato
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

VIBO VALENTIA - GIACEVA sofferente sull’asfalto, con le zampe legate e chiuso in un sacco di plastica. È stato ritrovato così, sul ciglio della strada a Vibo Marina, quel cane sofferente, vittima dell’ennesimo episodio di barbarie ai danni degli animali in terra vibonese. A soccorrerlo alcuni cittadini ed i volontari dell’Enpa di Pizzo che hanno raggiunto la popolosa frazione vibonese per scongiurare il peggio.

Lo hanno visto stremato, gettato come un sacco d’immondizia. Quanto accaduto è stato segnalato in un post su Facebook: qui i protagonisti della vicenda hanno raccontato le difficoltà riscontrate nell’interloquire con le istituzioni per trovare una sistemazione alla bestiola, raccogliendo piena solidarietà da parte della maggior parte degli utenti.

Alla fine è stato autorizzato l’ingresso del cucciolo in canile per le dovute cure. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, ringraziati per la loro tempestività e fattiva collaborazione ed il responsabile regionale del Wwf Giuseppe Paolillo.

Queste le dichiazioni dei volontari dell'Enpa intervenuti: «Sicuramente non troveremo mai i colpevoli di questo gesto, ma ci auguriamo che il destino li ripaghi con la stessa moneta», concludono i volontari nel post social network.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?