X
<
>

Condividi:

CATANZARO – La Polizia stradale della Calabria tira le somme dell’attività profusa nell’anno appena terminato. La questura di Catanzaro ha reso noti i numeri dei vari servizi espletati nel 2021 dalla specialità della Polizia di Stato che opera nella regione. Le 23.747 pattuglie impiegate dalla Polstrad hanno prodotto 98.374 controlli alle persone e contestato 90.258 infrazioni al Codice della strada. Di queste 6.212 sono relative ad eccesso di velocità mentre sono state ritirate 457 patenti di guida e 1.116 carte di circolazione. I punti patente decurtati sono stati 64.075.

I conducenti controllati con etilometri sono stati 143, di questi 119 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 24.

L’attività sanzionatoria, inoltre, ha represso altre condotte come l’utilizzo dei telefonini durante la guida (1.346 sanzioni) ed il mancato uso delle cinture di sicurezza (3.254 sanzioni).

Gli uomini e le donne della Polizia Stradale della Calabria, nel corso dell’anno 2021, hanno rilevato 1464 incidenti di cui 487 con lesioni alla persona, di cui 19 mortali, e 977 con soli danni ai veicoli. Il confronto con il 2020 evidenzia un leggero aumento dell’incidentalità che, tuttavia, non è realmente rappresentativo alla luce dei persistenti divieti di mobilità imposti per la pandemia in quell’anno.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA