X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

Altre 8 persone positive al coronavirus Covid-19 sono state individuate in Calabria nelle ultime 24 ore.

Secondo quanto diffuso dal bollettino regionale degli 8 i nuovi casi, che fanno salire il totale delle persone contagiate dall’inizio dell’emergenza a quota 1.648, 3 vengono inseriti nella provincia di Catanzaro, 2 nella provincia di Cosenza e 3 nella provincia di Reggio Calabria.

Si ricorda, comunque, che «non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale», ragion per cui, presumibilmente, il totale dei contagi potrebbe essere leggermente superiore.

Nella giornata di oggi si registrano anche 7 guariti mentre le persone ricoverate restano a quota 29 in reparto e 1 in terapia intensiva.

Secondo il report regionale, in isolamento domiciliare si trovano 326 soggetti (+1), ma nel bollettino le persone in isolamento sarebbero 197, a cui si aggiungono i 184 della categoria “Altro” (escludendo ovviamente la persona deceduta nei giorni scorsi) per un totale di 381.

Sugli attualmente infetti c’è la solita incertezza per dati non coincidenti. Infatti, bisognerebbe chiarire se sono 356 (secondo il bollettino nazionale e il report d’accompagnamento) o 412 secondo il riepilogo del bollettino regionale e il sito ufficiale della Regione sulla pandemia Rcovid.it (elemento questo su cui è sempre più urgente un chiarimento della Regione Calabria). Anche sul totale dei guariti i conti non tornano: 1.139 per il bollettino regionale, 1.194 per il report allegato e il bollettino nazionale.

Anche oggi, nel fornire le informazioni a nostra disposizione, siamo costretti, quindi, a ribadire l’incongruenza tra i dati presenti nel bollettino regionale (e sul sito rcovid.it) e quelli relativi al report allegato (e al bollettino della protezione civile nazionale). Aggiungiamo, inoltre, che il report generale è ancora fermo al 2 agosto rendendo impossibile una verifica chiarificatrice, pertanto sarebbe bene aggiornare i dati in modo da avere un profilo più puntuale dell’andamento della pandemia in Regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 1.168 tamponi, ad oggi sono state sottoposte a tampone 165.632 persone per un totale di 167.738 tamponi effettuati.

Inoltre, territorialmente, secondo il bollettino regionale, questa è la ripartizione dei casi positivi (in alcuni casi, ancora una volta, i dati non coincidono):

  • Catanzaro: 12 persone ricoverate in reparto (di cui 5 non residenti), 25 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti per un totale di 256 persone che hanno contratto il virus. Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture provincie che nel tempo sono stati dimessi, quindi, secondo il report di accompagnamento al bollettino regionale i casi della provincia di Catanzaro sono 248.
  • Cosenza: 13 in reparto (di cui 4 non residenti), 1 in terapia intensiva; 62 in isolamento domiciliare; 457 guariti; 34 deceduti per un totale di 567 persone che hanno contratto il virus. Il report, tuttavia riporta un totale di 564.
  • Reggio Calabria: 3 in reparto; 85 in isolamento domiciliare; 296 guariti; 19 deceduti per un totale di 403 persone che hanno contratto il virus (in questo caso il dato corrisponde tra report e bollettino).
  • Crotone: 1 in reparto; 20 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti per un totale di 143 persone che hanno contratto il virus (nel report però il totale è di 144).
  • Vibo Valentia: 5 in isolamento domiciliare; 84 guariti; 5 deceduti per un totale di 94 persone che hanno contratto il virus. (Secondo il report il totale sarebbe di 96)
  • Altra Regione o Stato Estero185 (secondo il report 193) 1 deceduto.

«I ricoverati del setting “Fuori regione” (8) e dei migranti (1) – si legge nel bollettino regionale – sono stati distribuiti nei reparti di degenza; complessivamente i ricoveri presso l’Ospedale di Catanzaro sono dodici, di cui cinque non sono residenti. Dei tredici pazienti ricoverati al reparto di malattie infettive di Cosenza, quattro sono “non residenti”; sempre a Cosenza due casi sono riconducibili al focolaio di Corigliano Rossano. A Reggio Calabria, tre casi sono riconducibili al focolaio di Oppido».

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 2.170.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares