X
<
>

Condividi:

Sale il bilancio dei decessi con il coronavirus in Calabria. Il nuovo bollettino della Regione Calabria, infatti, rende note altre 13 vittime nelle ultime 24 ore che portano il totale di coloro che hanno perso la vita con il covid-19 in Calabria a 272.

Secondo il bollettino regionale sulla diffusione della pandemia, inoltre, nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 426 i nuovi contagi di cui più della metà in provincia di Cosenza.

Andando nel dettaglio, i nuovi casi individuati nelle ultime 24 ore, come detto, sono 426 su 3.201 tamponi processati, per un tasso di positivi per test che, però, scende rispetto a ieri passando dal 14,87% al 13,30%. Il rapporto passa poi al 15.35% (sostanzialmente invariato rispetto a ieri) se si considerano solo i nuovi soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo).

I tamponi effettuati diventano 359.952, per un totale di 350.706 persone controllate. I casi rilevati dall’inizio dell’emergenza superano la soglia dei 16mila arrivando a 16.150, mentre i casi attivi continuano a salire raggiungendo quota 10.984 (+162). Ciò è dovuto al saldo tra i nuovi contagi, i 251 guariti registrati nelle ultime 24 ore (per un totale di 4.894 persone che hanno superato la malattia) e, purtroppo, le altre 13 vittime (tutte le province oggi registrano decessi: 2 a Cosenza, 2 a Catanzaro, 3 a Crotone, 1 a Vibo Valentia e 5 a Reggio Calabria). Il bilancio delle vittime, come detto, arriva a 272.

Rispetto a ieri i soggetti in isolamento domiciliare fanno un ulteriore balzo in avanti raggiungendo quota 10.532 (+186). Mentre diminuiscono di ben 22 unità i ricoveri in ospedale, per un totale di 410 soggetti in cura nei reparti ordinari così ripartiti: Catanzaro ospita 67 persone contagiate, Cosenza 147 (125 in reparto AO Cosenza; 13 in reparto al presidio di Rossano e 9 al presidio ospedaliero di Cetraro), Reggio Calabria 141 (117 in reparto; 24 P.O di Gioia Tauro), Crotone 39 e Vibo Valentia 16.

Diminuisce il numero di pazienti in terapia intensiva che ad oggi sono 42 (-2): 17 a Cosenza, 9 a Reggio Calabria e 16 a Catanzaro.

I casi scoperti e confermati oggi nelle varie province calabresi sono così suddivisi:

  • Cosenza: 241
  • Catanzaro: 49
  • Crotone: 59
  • Vibo Valentia: 6
  • Reggio Calabria: 71
  • Altra Regione o stato Estero: 0.

Il dipartimento Tutela della Salute ha anche reso noto che territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Cosenza: CASI ATTIVI 3.923 (125 in reparto AO Cosenza; 13 in reparto al presidio di Rossano e 9 al presidio ospedaliero di Cetraro; 17 in terapia intensiva, 3.759 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 886 (778 guariti, 108 deceduti)

– Catanzaro: CASI ATTIVI 1.655 (67 in reparto; 16 in terapia intensiva; 1.572 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 721 (659 guariti, 62 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 918 (39 in reparto; 879 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 507 (498 guariti, 9 deceduti)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 697 (16 ricoverati, 681 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 244 (226 guariti, 18 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 3.511 (117 in reparto; 24 P.O di Gioia Tauro; 9 in terapia intensiva; 3.361 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 2.603 (2.529 guariti, 74 deceduti).

– Altra Regione o stato estero: CASI ATTIVI 313 (313 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 172 (171 guariti, 1 deceduto). È compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 209.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA