X
<
>

La prima vaccinazione a Cosenza a fine dicembre 2020

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – La Regione Calabria ha varato il piano vaccinale anti Covid. A tarda sera il commissario ad acta per la sanità Guido Longo ha firmato il documento che è stato inviato subito dopo al ministro Speranza.

Il piano è suddiviso in quattro fasi. La prima (quella in corso) riguarda la logistica, con lo smistamento delle dosi nei quattro ospedali hub, i due di Catanzaro, Cosenza e Reggio ed in quelli spoke di Crotone e Vibo.

Quindi la vaccinazione dell’intero personale sanitario, pubblico e privato; di operatori ed ospiti Rsa, ditte appaltanti in sanità, farmacisti, veterinari, informatori e persino volontari; ma anche tutti gli ultraottantenni.

La seconda parte prevede vaccinazione di soggetti tra i 60 ed i 79 anni, insegnanti e personale scolastico ed altri soggetti deboli.

Nella terza il restante personale scolastico, ospiti e personale carcerario, popolazione con comorbidità moderata.

La quarta fase completerà la somministrazione del vaccino a chi non rientrava nei primi tre step. I punti di vaccinazione ospedalieri e territoriali saranno venticinque sparsi sull’intero territorio calabrese. “L’adesione al vaccino – ricorda il commissario Longo – rimane libera e volontaria”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares