X
<
>

Condividi:

COSENZA – La situazione resta assolutamente stazionaria sul fronte vaccini. La Calabria resta al primo posto per numero di persone sopra gli ottanta anni non vaccinata.

Un dato che non si riesce ad abbassare dall’inizio della campagna vaccinale. In attesa di prima dose ci sono 24.102 residenti, il 17,40% dell’intera platea. Subito dopo la Calabria ci sono Sicilia e Abruzzo. Ma il dato percentuale, rapportato alla media italiana del 4,49% indica le dimensioni del problema.

L’altro primato è quello sulla fascia 70-79 anni. Qui ci sono 24.213 non vaccinati, il 13,02% dei residenti totali in questa fascia d’età contro una media nazionale del 7,09%. Nelle restanti fasce d’età siamo comunque quasi sempre sul podio. Ci sono 29.671 persone nella fascia 60-69, pari al 12,01%, che non hanno effettuato neanche una dose. Un dato che ci posiziona al quinto posto in Italia contro una media del 9,38%. Balzo al secondo posto invece per il gruppo 50-59. Stando al report settimanale del Governo ci sono 46.019 non vaccinati, il 16,01% dei residenti.

La media italiana è del 12,06%. E ancora, fascia 40-49: 48.727 non vaccinati, pari al 18,73% e il quinto posto tra le regioni italiane. Nel gruppo dei trentenni ce ne sono ancora 46.522, pari al 20,80%. Anche in questo caso siamo secondi in Italia per numero di non vaccinati. Terzi invece nella fascia 20-29 con 33.969 non vaccinati (il 17,01%), infine i giovanissimi tra i 12 e i 19 anni. Sono 42.863, il 29,08% di tutti i residenti. Dato che posiziona la Calabria al terzo posto per non vaccinati. Nel complesso però, stando al report di ieri, con 2.752.810 di dosi inoculate la Calabria è al nono posto. Un dato che comunque non rassicura vista la cronica carenza di posti ospedalieri. Mentre a Cosenza si sta per raggiungere la soglia di saturazione dei posti letto i dati giornalieri sul contagio indicano un possibile peggioramento.

IL BOLLETTINO – Nel report di ieri sono state registrate anche due vittime, con il totale che sale a 1.491. I nuovi contagi sono 272 con un calo dei tamponi fatti, da 5.334 a 4.688. Il tasso di positività passa così dal 4,2% di giovedì al 5,8%. In flessione di 2 unità. Il numero dei ricoverati in area medica (113), mentre restano stabili a 13 quelli in terapia intensiva. I casi attivi sono 3.986 (+83), gli isolati a domicilio 3.860 (+85) mentre i nuovi guariti 187. Anche l’incidenza, stando all’ultimo rapporto dell’Iss, è in salita. La Calabria ha 69,2 casi ogni 100mila abitanti.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA