X
<
>

Condividi:

NUOVO balzo in avanti dei contagi in Calabria, nonostante ci sia la consapevolezza che la raccolta dati e il tracciamento siano ormai compromessi. Il bollettino diffuso dal Dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria indica 2.189 nuovi contagi e 2 decessi.

Il tasso di positività rispetto ai 14.004 tamponi effettuati è pari al 15,63%, mentre i guariti sono 1.079. Per quanto riguarda la pressione sugli ospedali, nuova ondata di ricoveri sia nei reparti (28 pazienti in più per un totale di 410 posti occupati) sia nelle terapie intensive (4 ricoveri in più per un totale di 38). Numeri, questi ultimi, che rischiano di avvicinare la Calabria alla zona arancione. Sia in termini di nuovi contagi che di ricoveri la provincia più colpita resta quella di Reggio Calabria.

Rispetto ai dati generali contenuti nel bollettino, in Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1792497 (+14.004). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 131089 (+2.189) rispetto a ieri.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 4001 (83 in reparto, 15 in terapia intensiva, 3903 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 13425 (13245 guariti, 180 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 7185 (126 in reparto, 8 in terapia intensiva, 7051 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 29760 (29011 guariti, 749 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 1415 (26 in reparto, 0 in terapia intensiva, 1389 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 10419 (10286 guariti, 133 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 10761 (163 in reparto, 14 in terapia intensiva, 10584 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 37885 (37404 guariti, 481 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 6008 (10 in reparto, 0 in terapia intensiva, 5998 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8521 (8396 guariti, 125 deceduti).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA