X
<
>

Una strada allagata per il nubifragio

Tempo di lettura 2 Minuti

CROTONE – Un violento nubifragio si è abbattuto nelle prime ore di questa mattina sul territorio del comune di Isola Capo Rizzuto, nel Crotonese. La zona è stata interessata dal sistema di tipo tropicale “Udine” che si è formato nelle ultime ore sullo Ionio.

In poche ore, secondo fonti del centro multirischi dell’Arpacal, sul territorio di Isola sono caduti 148,4 millimetri di pioggia: in una sola ora, dalle 7.15 alle 8.15 ne sono caduti 79 millimetri. Molto intensa anche l’attività elettrica con 4000 fulmini nelle ultime 2 ore.

Diversi i danni ed i disagi causati dalla chiusura delle strade interne del comune di Isola Capo Rizzuto mentre il tratto della statale 106 che costeggia la cittadina è stato interrotto al traffico e gli autoveicoli sono stati fatti transitare dal centro abitato. Sul posto ha operato personale Anas per la pulizia del piano viabile da fango e detriti e per consentire la riapertura nel più breve tempo possibile.

Nel vicino porticciolo della frazione Le Castella il forte vento ed il moto ondoso hanno causato problemi alle imbarcazioni alcune delle quali hanno rotto gli ormeggi e sono affondate. Nella stessa frazione, inoltre, la pioggia ha ingrossato il torrente Acquavrava che scorre nei pressi dei villaggi turistici creando numerosi danni.

La città di Crotone è stata solo sfiorata dal fenomeno atmosferico: che nelle stesse ore sono caduti solo 5,2 millimetri di pioggia.

Anche nel Catanzarese non sono mancati i disagi: allagamenti sono stati registrati nella prima mattinata lungo la costa tra Botricello, Cropani e Sellia Marina, ma le conseguenze peggiori sono state registrate sulle spiagge a causa delle forti mareggiate. A Simeri mare sono state molte le barche e le attrezzature sono state trascinate dalle onde molto alte.

I danni sulla spiaggia di Le Castella
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares